Kellogg ha una tradizione di donazioni.


In Kellogg Company da lungo tempo investiamo nelle nostre comunità. Il nostro fondatore, W.K. Kellogg, è stato un grande imprenditore, nonché uno dei più grandi filantropi del 20 ° secolo, donando praticamente tutta la sua ricchezza. Più di un secolo dopo, la sua eredità di donare continua a vivere con la nostra nuova strategia globale di responsabilità sociale, che si concentra sulla riduzione della fame, in particolare a colazione.

Il programma “Breakfasts for Better Days” ha l’obiettivo di aiutare coloro che ne hanno più bisogno.

Breakfasts for Better Days pone la riduzione della fame, in particolare a colazione, come la nostra causa più importante. La nostra aspirazione è quella di essere la più importante azienda sostenitrice della prima colazione. Kellogg mira a fornire 1 miliardo di porzioni di cereali e snack, di cui oltre la metà prime colazioni, ai bambini e alle famiglie in difficoltà in tutto il mondo entro la fine del 2016 *. Nel primo anno dell'iniziativa, abbiamo donato più di 400 milioni di porzioni di prodotti, di cui 230 milioni di colazioni.

*Per ulteriori informazioni sui nostri programmi BfBD globali e le altre attività di CSR visita: Kellogg Company | Corporate Responsibility Report.

Breakfasts for Better days in Europa

In Europa la nostra ambizione è di fornire ai bambini e alle famiglie in difficoltà 200 milioni di porzioni di cereali per la colazione e snack, entro la fine del 2016. Puntiamo a farlo nei seguenti modi:

Creando programmi per la prima colazione

Nel 1998 Kellogg ha creato i “Breakfast Club” nelle scuole del Regno Unito. Durante gli ultimi 10 anni, abbiamo preso il modello britannico e adattato in tutta Europa. Oggi, abbiamo programmi per la colazione in Irlanda, Spagna, Germania, Svezia, Danimarca, Francia, Italia, Turchia, Belgio e Russia.

Nel 2013, attraverso Kellogg Company Fund, abbiamo finanziato 98 progetti per la prima colazione che forniranno circa 450.000 colazioni entro la fine del 2014.

In Italia, da metà 2013 abbiamo sostenuto il Banco Alimentare della Lombardia per fornire una colazione completa a 100 bambini ospitati in comunità e case-famiglia.

La colazione è il pasto più importante della giornata perché rompe il lungo digiuno notturno e fornisce la giusta energia per cominciare la giornata: cereali, latte e succhi di frutta sono stati disponibili ogni giorno per un totale di 36.000 colazioni all’anno.

Donando cereali e snack

L'obiettivo primario di Kellogg è quello di convertire ogni chilo di cereali che acquistiamo in prodotto da vendere. Tuttavia, ci sono occasioni in cui abbiamo prodotto che non possiamo vendere attraverso i soliti canali.

Kellogg mira a distribuire il più possibile questo prodotto ai centri di re-distribuzione alimentare, ai banchi alimentari e e organizzazioni simili. In questo modo nel 2013 Kellogg ha donato 24,9 milioni porzioni di cereali e snack in tutta Europa.

Nel 2013 in Italia abbiamo fornito oltre un milione e mezzo di porzioni di cereali e snack a base cereali Kellogg’s alle Onlus , come centri di re-distribuzione alimentare, che sul territorio aiutano le famiglie in difficoltà.

Realizzando iniziative speciali

Negli ultimi tre anni, Kellogg ha implementato nel Regno Unito e in Irlanda una promozione denominata "Dona una colazione ad un bambino". Questa iniziativa ha permesso di raccogliere fondi destinati ai Breakfast Club del Regno Unito e dell’Irlanda. Circa 4 milioni di colazioni sono state donate ai Breakfast Club nelle scuole, di cui 2 milioni nel 2013.

Nel corso del 2013 sono state realizzate iniziative in Francia, Belgio, Grecia e Spagna in cui Kellogg ha donato una tazza di cereali per ogni confezione acquistata. In questo modo sono state donate 850.000 porzioni di cereali.

A partire da ottobre 2014 Kellogg Italia coinvolgerà i propri consumatori di cereali nell’iniziativa “Acquista una confezione e dona una colazione” con l’obiettivo di donare circa 6 milioni di porzioni di cereali ai bambini e alle famiglie con bambini in difficoltà tramite la Rete Banco Alimentare in tutta Italia.

Breakfasts for Better Days e il coinvolgimento dei dipendenti Kellogg

Kellogg si è impegnata a dare la possibilità ai dipendenti di essere coinvolti in prima persona nell’iniziativa Breakfasts for Better Days. Due dei modi per fare ciò sono stati:

1. Giornate Globali di Volontariato es. World Food Day

Durante la Giornata mondiale dell'alimentazione 2013 (World Food Day), i dipendenti Kellogg provenienti da 10 diverse località europee hanno preso parte a una serie di attività che comprendevano: volontariato in organizzazioni banco alimentare, l’assemblaggio di pacchi di cibo per bambini e famiglie in difficoltà, collette alimentari negli uffici e nelle fabbriche di Kellogg e la raccolta di fondi per le associazioni di beneficienza.

2. Attività di volontariato

Nel corso del 2013 Kellogg ha lanciato un programma di volontariato per i propri dipendenti, che sostiene e incoraggia i dipendenti a farsi coinvolgere nelle attività connesse con il Breakfasts for Better Days.

Ci sono tre tipi di attività:

1. Presso organizzazioni Banco Alimentare e ridistribuzione alimentare
2. Programmi Breakfast Club e programmi alimentari nelle comunità
3. Altri progetti ed attività che forniscono cibo alle per le persone in difficoltà - soprattutto la prima colazione.

COME AIUTARCI

Aiutaci a donare una colazione ad un bambino!

Per ciascun pacco promozionato acquistato, Kellogg's donerà 30 gr di cereali Cornflakes ai bambini e alle famiglie con bambini bisognosi.

La donazione verrà effettuata in Italia tramite la Rete Banco Alimentare. Grazie al tuo aiuto, Kellogg's si pone l'obiettivo di donare in italia circa 6 milioni di porzioni di cereali.

L'intenzione di Kellogg's è di effetuare tutte le donazioni entro la fine del 2015.