JUST AS DELICIOUS 30% LESS SUGAR

NUOVA RICETTA



Sugar reduction in Coco Pops Sugar reduction in Coco Pops

*RIDUZIONE ZUCCHERI IN COCO POPS

Tabella Comparativa Coco Pops Kellogg
Il claim comparativo è riferito esclusivamente alla referenza “Coco Pops” di cui all’immagine sopra.


*-30% di zuccheri rispetto alla media dei cereali per la prima colazione al gusto cioccolato per bambini più venduti.
Fonte dati: Symphony IRI – Anno rilevazione Aprile 2018.

La tabella riporta la quantità di zuccheri dei cereali al gusto cioccolato per bambini più venduti, che rappresentano il 75% delle vendite a volume di tale mercato (Fonte IRI, anno di riferimento 2018). Tali dati sono elencati in ordine alfabetico, escludendo le private labels e le referenze con claims sul “ridotto”. La media dei valori nutritivi del sottostante elenco utilizzata poi per calcolare la percentuale di riduzione degli zuccheri è 28,5 g/100g.

Tabella Valori Nutrizionali. Zuccheri (g/100g).

Prodotto Zuccheri
(g/100g)
Bonavita Choco Balls 32
Chocapic cereali Nestlè 28,8
Choco Più Stars Cerealvit 28,7
Coco Pops Barchette 29
Coco Pops Palline 29
Cookie Crisp Nestlé 24,9
Lion cereali Nestlé 28,8
Nesquik palline Nestlé 24,9
Nesquik palline Nestlé duo 25,7
Pan di Stelle I Cereali Barilla 33

SCOPRI L'INTERA GAMMA COCO POPS

[Nessun risultato trovato]


La colazione dei sogni: che cosa vogliono mamme, papà e bambini?



Vitamina D

Benedetta ha due bambini: Pietro e Filippo. A casa loro, il momento del risveglio è sempre caotico. Svegliare Pietro è una vera impresa, viene chiamato dalle 10 alle 20 volte. Puntualmente si gira dall’altra parte. Poi si prova con il solletico. Filippo invece si sveglia prima e chiama Benedetta. Lei lo prende dal lettino e lo porta davanti ai cartoni animati. Torna quindi da Pietro. Finalmente anche lui si sveglia e raggiunge il fratellino davanti alla tv. Poi scelgono tra: biscotti o merendine, cereali o torta fatta in casa, fette biscottate, succhi di frutta o spremute. Tutto è pronto per la “vestizione” e per correre a scuola.

Benedetta vorrebbe rinunciare alla tv la mattina, vorrebbe poter fare tutto con più calma e riuscire a gestire la colazione come un momento di condivisione e dialogo. Pietro invece vorrebbe alzarsi con calma, mangiare sul divano guardando i cartoni e rimanere in pigiama.


Come poter trovare un compromesso?

Per capire meglio le necessità e le richieste sia dei genitori che dei bambini italiani, Coco Pops ha commissionato a DOXA* una ricerca focalizzata su quelle che sono le missioni impossibili di ogni giorno, e come si possa renderle POPSibili. La ricerca ha toccato diversi temi a partire dalle difficoltà e dai compromessi che le famiglie italiane affrontano ogni mattina a colazione: i bambini vorrebbero coccole, divertimento e una colazione gustosa in grado di soddisfare la loro voglia di dolce mentre i genitori vorrebbero dare ai propri cuccioli energia (54%) e carica (50%) per affrontare le sfide in arrivo.

Sono emersi dati molto interessanti sulle abitudini di genitori e figli e su quello che tutti vorrebbero migliorare durante la prima colazione, un momento determinante della giornata.


Che cosa mangiano i bambini italiani a colazione?

I cereali sono al secondo posto nelle scelte dei bambini per la prima colazione. Gli altri alimenti presenti la mattina sono latte e biscotti, brioches, pane o fette con creme spalmabili e dolci fatti in casa. La frutta viene consumata più sotto forma di succhi/spremute che fresca. Le mamme sono consapevoli che la colazione che offrono ai figli non rispecchi pienamente i desideri dei più piccoli: loro vorrebbero mangiare più snack al cioccolato, riducendo la quantità di biscotti, cereali, yogurt, latte, succhi e spremute.

L’ideale sarebbe una colazione golosa ma nutriente, energetica ma con particolare attenzione a grassi e zuccheri: è questa dunque la sfida principale tra mamme e figli al mattino e il primo terreno di negoziazione.


E la colazione ideale secondo le mamme?

Il campione di mamme preso in esame* ha la convinzione di dare ai figli una colazione giusta ed equilibrata con il corretto mix di nutrienti. Ma quale sarebbe questo giusto mix?

Dal punto di vista della nutrizione, un terzo delle mamme vorrebbe fornire energia ai propri figli attraverso una colazione nutriente che preveda fibre, cereali, vitamine, latte e i suoi derivati. Emerge chiaramente come le mamme italiane siano sempre più attente a cosa mettono in tavola per i propri figli: la stragrande maggioranza si preoccupa principalmente dell’eccessivo apporto di zuccheri e quasi tutte le mamme intervistate (90%) si dichiarano intenzionate a dare ai propri figli prodotti con meno grassi e meno zuccheri.


Vincere la sfida della colazione

La principale sfida mattutina tra mamme e bambini sembra essere quindi quella della colazione: golosa ma nutriente, energetica ma con particolare attenzione a grassi e zuccheri. Un momento di condivisione che unisce tutta la famiglia con empatia e tranquillità e un’occasione di divertimento, coccole e risate tutti insieme, anche se si è di corsa e i tempi sono stretti. Anche se bisogna andare velocemente in ufficio e i figli sono più di uno. Anche se quel giorno il bambino sì è svegliato male.

Partire con il piede giusto è il tanto agognato mix tra colazione equilibrata, energia e coccole. Pietro e Filippo sono pronti per uscire. E mamma Benedetta ora è più serena per aver iniziato la giornata in modo equilibrato e consapevole. E Pietro? Imparerà a desiderare i cartoni animati e a guardarli non in funzione di qualcos’altro ma per puro relax!


*Campione intervistato di 802 mamme e papà di bambini 6-11 anni, 18+ anni (18-34 a. 12%, 35-44 a. 66%, 45+ 22%), residenti in Italia (Nord Ovest 32%, Nord Est 18%, Centro 19%, Sud e Isole 31%).